SALVATORE BUCCA


Organizzazione


Base

Nome e Cognome/Ragione Sociale

SALVATORE BUCCA

Breve Descrizione

ASSISTENTE SOCIALE ED EDUCATORE PROFESSIONALE, LAVORO DAL 2014 PRESSO l’Associazione “Santa Chiara”. L’Associazione “Santa Chiara” nasce per volontà dei salesiani e dei collaboratori dell’opera “Santa Chiara” di Palermo nel 1995, come interfaccia giuridica per meglio operare nel campo del sociale. Sposa pienamente la mission dei Salesiani Don Bosco impegnati nell’educazione integrale del giovane, soprattutto dei più poveri e svantaggiati, promuovendo i loro diritti. Giuridicamente è una associazione di volontariato senza scopo di lucro (è infatti iscritta all’Albo della Regione Sicilia), è confederata con la Federazione SCS-CNOS “Salesiani per il sociale” che ha sede in Roma dal dicembre 2004 ed iscritta dal primo febbraio 2006. Fa parte dal 2000 del Consiglio Territoriale per l’immigrazione della Prefettura di Palermo e dal primo febbraio del 2006 nella I sezione del registro delle associazioni e degli enti che operano a favore degli immigrati. E’ ONLUS di diritto ai sensi del D. L.vo 460/97 art.10 comma 8. L’associazione ha “finalità di promozione sportiva, socio-culturale, turistico-sociale, e di attività assistenziali, educative, formative, a favore soprattutto dei giovani, con particolare attenzione ai minori a rischio e agli immigrati”. Affianca, fin dalla propria istituzione, l’azione dell’Oratorio Salesiano Santa Chiara ed è impegnata nel quartiere a rischio Ballarò-Albergheria per fronteggiare i problemi connessi alla povertà, all’uso della droga fra i giovani, alla disoccupazione e all’abbandono scolastico. Inoltre con l’inizio dei flussi immigratori, l’attenzione è stata rivolta anche ai migranti che arrivano nel capoluogo siciliano con il loro carico di drammatiche esperienze e si trovano a dover affrontare un nuovo ambiente senza strumenti,  senza risorse, senza conoscenze e senza aiuti. I migranti trovano nel centro Santa Chiara un punto di riferimento ed un luogo dove si opera per promuovere l’integrazione sociale, l’interculturalità,  la creazione di opportunità e il pieno riconoscimento dei diritti degli immigrati.